I Dammusi

MEDITERRANEA TURISMO

I Dammusi

 
Dammuso nasce nel X sec. d.c. e si evolverà nel tempo fino al XVI sec., quando il Mediterraneo divenne sicuro dalle incursioni dei pirati e la vita nell’isola migliorò dal punto di vista economico. Gli abitanti che prima si concentravano nel centro, difesi dalla roccaforte del castello, si sentirono liberi di espandersi su tutto il territorio dell’isola, in corrispondenza delle zone più fertili, diffondendo dovunque la tipologia costruttiva del dammuso. Ad na prima analisi, questa tipica abitazione, potrebbe sembrare progettata da grandi architetti o ingegneri, mentre non è altro che il frutto della saggezza degli antichi abitanti che hanno saputo tenere conto della morfologia del territorio e sfrutare l’esistenza in loco della pietra lavica. Ciò ha consentito la creazione di una struttura perfettamente statica con muri spesi fino a mt. 1.30, in grado di assorbire le spinte delle cupole rifinite con impasto di tufo rosso e calce battuto con mazze di legno per giorni, fino a formare uno strato duro ed impermeabile. La forma particolare dei tetti a cupola è stata concepita anche per canalizzare l’acqua piovana verso le cisterne, mentre i possenti muri permettono di isolare l’interno dalla temperatura esterna, tanto da creare un ambiente fresco d’estate e caldo d’inverno.